Image thumbnail

Blog

HomeBe a better mumZucchero bianco: il veleno più dolce del mondo

Zucchero bianco: il veleno più dolce del mondo

Siamo tutti drogati…di zucchero bianco! Alzi la mano chi riesce a rimanere indifferente davanti ad una bella fetta di torta, magari del nostro gusto preferito,il cioccolato vi dice qualcosa?. Dalla notte dei tempi l’uomo è attratto dal dolce, forse perché quelle bacche e quei germogli di cui si è cibato per millenni non erano poi così gustosi. Istintivamente apprezziamo il gusto dolce perché sinonimo di bontà e fonte di energia. Il buono del dolce è universalmente riconosciuto: a chi non piacciono le ciliegie, il succo di mela e l’uva matura? Dovevo forse domandare a chi non piacciono i lecca lecca, le caramelle del cinema e i bomboloni del bar?

Che siano dolci è indubbio, peccato che per questi cibi non valga l’equazione dolce = buono: l’industria, al contrario, ci ha indotto a invertire i due termini buono = dolce. Ma la squisitezza di questi prodotti dolciari si esaurisce sulla punta della nostra lingua, luogo deputato a riconoscere il sapore dolce, perché, una volta ingeriti, questi peccati di gola ci riservano delle sorprese meno gradite. Sarebbe opportuno fare il processo ad ogni singolo ingrediente che contengono, ma, come vi ho promesso, avrei proceduto per gradi. Per questo oggi a finire sul patibolo sarà un unico ingrediente: lo zucchero bianco.

Quanti dei consumatori abituali di zucchero sono a conoscenza che stanno mangiando una miscela contenente calce, resine, ammoniaca, acidi vari e “tracce” di barbabietola da zucchero? Sapere che l’abuso di zucchero è considerato dall’OMS la prima causa di diabete e obesità e, data la forte acidificazione del sangue che determina, anche causa di insorgenza di tumori, non basterebbe a non farcelo comprare più?

E se anche smettessimo di comprarlo, quali altri prodotti dovremmo lasciare sugli scaffali? Basta leggere le etichette ed il gioco è presto fatto. È inaccettabile che ci propinino alimenti che questo ingrediente lo contengano in quantità spropositate (le bibite zuccherate ne contengono fino a 16 bustine a lattina).

Lo zucchero bianco non è un alimento, è un veleno, un farmaco, una droga. La credenza che abbia conseguenze minime rispetto al piacere che dà appartiene ai miopi. Qui non si tratta di girovita allargato, bensì di salute vera e propria e l’industria alimentare non rispetta il diritto di ogni essere umano a conservarla in buono stato se ovunque ci giriamo ne troviamo a tonnellate. Il saccarosio causa dipendenza e assuefazione, dobbiamo riabituare il nostro palato al dolce naturale. La mia amica russa, cresciuta in pieno regime comunista, mi racconta che le merendine iper-zuccherate hanno cominciato ad importarle quando lei era già una ragazzina, ma a nessuno dei suoi coetanei piaceva il Mars o lo Snikers, per lo meno non ancora. Il motivo? Troppo dolci. I palati illibati sono la vera cartina di tornasole per smascherare ogni eccesso, motivo per cui quelli dei bambini dovrebbero essere mantenuti integri il più possibile.

Nella prossima spesa provate ad eliminare tutto ciò che contiene zucchero e sciroppo di glucosio, se nel carrello rimarranno solo le cipolle e l’acqua, accettate la sfida e cominciate a cercare un’alternativa. È dura si sa, ma se questi prodotti non si vendessero, i supermercati sarebbero i primi a toglierli dagli scaffali, sostituendoli con altri. Noi in qualità di consumatori abbiamo un potere enorme e nessuno lo sa: ogni nostro acquisto lancia un messaggio. Cosa vuoi condividere oggi con quello che compri?

Un’idea di dolci senza zuccheri raffinati la trovate sulla pagina fb

https://www.facebook.com/youmum.official/

Fate largo alla vostra fantasia… che il miele, l’uvetta, il malto e il succo di mela siano con voi.

Perché lo zucchero bianco è una sostanza nociva?

http://www.ecplanet.com/node/3797

http://www.ricetteecooking.com/view.php/id_598/lingua_0/

Qui il video dove potete vedere il ciclo di produzione, basta guardare come lo fanno che passa la voglia di mangiarlo, non fatevi ingannare dal tono giulivo dello speaker e dalla frase conclusiva “per rendere più dolci le nostre giornate”:

http://articoli.saicosamangi.org/video-come-e-fatto-lo-zucchero-bianco/

La sfida di essere dolci con i figli senza porgere Pan di zucchero a stelle, buongoccioli, trinchetti, e chindermerendoni è servita!

Baci Verdi

Post precedente Post successivo

Scrivi un commento