Image thumbnail

Blog

HomeBe a better mumSpazzolino da denti: usa e getta o intercambiabile?

Spazzolino da denti: usa e getta o intercambiabile?

Ovviamente non potrei fare il contrario di quello che io stessa propongo, quindi, prima di creare questo post, l’altro giorno sono andata a procurarmi l’oggetto in questione: uno spazzolino da denti. E voi direte: e al popolo?

La lezione del dentista ce la siamo sorbita tutti: «Spazzolate bene! Prima destra, poi sinistra, poi gli incisivi, da sopra a sotto, movimenti verticali (…) e mi raccomando lo spazzolino va cambiato ogni 2 mesi»… ogni quantooo? Mi ricordo che la prima volta che recepii questa informazione ho subito pensato imbarazzata alle 7 vite del mio spazzolino. Ero alle elementari e già a 8 anni la mia testa mi diceva che quell’impacciato igienista dentale assoldato dalla scuola pubblica stesse esagerando: il mio spazzolino dopo 2 mesi non dava neanche la parvenza di doversene andare in pensione, perciò lo conservavo con affetto. Di solito erano le vacanze estive a decretarne la fine, fra passaggi di valige e cambi di case il vecchio spazzolino cedeva il posto al nuovo. Da bambina ligia al dovere quale ero ho cercato più volte di rovinarlo apposta per rispettare la regola dei due mesi…niente da fare! Lo spazzolino dopo 60 giorni era come nuovo.

Ora, è vero che una bambina di 8 anni nei casi più fortunati si lava i denti al massimo due volte al giorno, ma cambiare lo spazzolino ogni 2 mesi anche per un adulto maniaco dell’igiene orale mi sembra veramente eccessivo. Quindi ancora una volta è necessario non seguire in modo pedissequo le indicazioni della ditta produttrice (che consiglia caldamente il ricambio ogni due cicli lunari) e sostituire lo spazzolino solo quando il vostro buon senso vi dice di farlo. Di solito il momento opportuno è quando le setole iniziano a “sciuffarsi” verso l’esterno.

Vi chiederete il perché di tanto crucciarsi per una cosa di tale irrilevanza. In effetti ognuno ha il diritto di cambiare lo spazzolino quando gli pare o quando pare al suo dentista, se non fosse per un piccolo particolare: cambiando spazzolino si butta nell’immondizia un oggetto di materiale plastico non reciclabile che per l’80% è ancora perfettamente integro e funzionante. Fate il solito giochino: moltiplicate 5 spazzolini all’anno per miliardi di persone, le cifre grosse fanno capire l’entità del problema più facilmente. Fatto? Ora mi dite perché dovremmo disfarci anche del manico dello spazzolino (praticamente eterno) quando serve cambiare solo la testina? Le campagne pubblicitarie degli spazzolini puntano molto sulle caratteristiche del manico che più che semplici stanghette rigide sembrano dei manubri di BMX.

Che vi stia simpatico o no, Beppe grillo  lo diceva già nel 2006: 10 gr di plastica x 50 milioni di spazzolini sono già una petroliera piccola!

La soluzione sta nell’acquistare gli spazzolini con testine intercambiabili, ovviamente non li troverete facilmente come quelli normali, ma ne esistono diversi e anche di marche note. Un ultimo suggerimento: non fate come me che pur di averlo subito mi sono buttata su un modello qualsiasi, tra l’altro di dimensione esagerate (giustamente dura di più quindi deve esserci più plastica). Ci sono in commercio degli spazzolini ecologici e se avete voglia di smanettare un po’ anche on-line se ne trovano parecchi, qui di seguito trovate già dei link utili.

Non c’è più spazio per lo spreco: bisogna partire dal piccolo per arrivare al grande!

Intervento di Beppe Grillo sugli spazzolini:

http://www.youtube.com/watch?v=fLS3EWRv3SQ

Spazzolino ecologico con testine intercambiabili:

http://www.naturalweb.eu/it/Articolidettaglio.asp?codart=Idfuchsspazz

http://www.ecoformica.it/new/?p=582

altre info utili:

http://ecologiaerisparmio.blogspot.it/2008/11/risparmia-con-gli-spazzolini-da-denti.html

http://www.occhiodelriciclone.com/index.php?option=com_content&view=article&catid=27:articoli&id=567:usa-anche-il-nostro-spazzolino-da-denti-ha-il-suo-impatto-sullambiente-&Itemid=212&el_mcal_month=12&el_mcal_year=2009

Baci Verdi

Post precedente Post successivo

Scrivi un commento