YouMum è una piattaforma che si occupa di condividere pratiche di vita naturali e sostenibili attraverso video, ricette, consigli e tanto altro!

Follow me on instagram

+39 3932848056
info@youmum.com

Blog

HomeSave the planetMulti-sa-la cosa giusta?

Multi-sa-la cosa giusta?

multisala

Evvai! Stasera si va al cinema! È uscito l’ultimo del nostro regista preferito, non possiamo perdercelo! Ci sei?

Certo! Vieni da me poi andiamo al multisala con la mia macchina?

Perfetto, a dopo.

Ciao! Piove che palle!

Ciao! Ma sì! E’ proprio la serata giusta per il cinema, sali!

(Dopo 35 minuti  di macchina)

Eccoci arrivati! Che palle c’è fila anche per parcheggiare, vuoi scendere intanto a fare i biglietti?

Ma no dai tanto cosa vuoi che ci mettiamo a trovare un posto! … Lì no, lì è disabili, ahia questo te l’ha appena soffiato, ecco ecco, lì, lì, lì, lì vai…nooo è una Smart! 1°,2°, e 3° piano niente, proviamo ad andare al 4°. Oh finalmente, vai lì c’è un posto!

Ma guarda come ha parcheggiato sto villano!

Ci stai?

Sì sì, però tu scendi subito se non poi non ti si apre la portiera.

In ascensore…

Voce dell’ascensore: “Primo piano”. Si aprono le porte.

No, guarda che il piano del cinema non è questo! Schiaccia 2, è il 2°!

Voce dell’ascensore: “Secondo piano”.

Ma dove caz…

Dai è il 3, schiaccia 3!

“Terzo piano”

Ohh, era ora!!

Camminando nella galleria del multisala…

Che fica sta borsa!

Guarda che caruccio sto smalto!

E sto ombrellino?! È scontato a 5 euro! Aspe’ che lo prendo!

Finalmente davanti alla biglietteria del cinema.

(Persone in coda: numero imprecisato. Tempo trascorso dall’avvio del motore: 59 minuti)

Dai hai fatto bene a comprarlo! Ha un bel colore!

Ma sì poi per 5 euro, vuoi mettere?

Ma si sta confessando questo davanti? Quanto ci sta mettendo?

 

Bigliettaia: Se non mi fa vedere il bambino io come faccio a sapere che abbia veramente 5 anni?

Povero papa’: sì, ehh… è che sono andati alla sala giochi, aspetti un attimo… Pierpaaaa’, Pierpaaa’, vie’ qua a papà!!

Pierpa’: Nohoh! Uffiii!

Povero papa’(ormai sudato): Hoddetto di venire qua subito! Forza!

Eccolo qua mio figlio, dicevo quindi due adulti e un bambino per Star worst, grazie.

 

Oh vai, tocca a noi. Buonasera, due biglietti per “Il pianista suona sempre due porte”.

Bigliettaia: Vicini?

Beh, beh…sì! Siamo due!

Se li volete vicini ne ho 2 laterali in seconda fila.

Seconda fila?!? No, cioè, io il film in seconda fila non lo guardo. Cosa facciamo?

Boh, che altri film ci sono?

Natale a Foggia, Maledettissimo me, Scusa sono incinta, non volevo, sposami! E Santo Kan…

Mamma che gioia!

E adesso??

Va beh dai facciamo 2 biglietti per Santo Kan.

Bigliettaia: sono 19 euro e  50 centesimi!

Sticazzi! (fra sé e sé). Dai, pago io me li dai dopo.

Ho cenato un po’ di fretta. Prendiamo qualcosa da sgranocchiare?

Si, dai!

In coda…

Tipo davanti: …poi una coca…piccola, anzi no faccia grande…me la mette con il doppio bicchiere che è fredda? Sa per la bambina…poi un poc corn grande…mi dà anche un contenitore vuoto che ce li metto dentro un po’…sa per il bambino… poi una bottiglietta di the freddo. Noo, no quello! Quello dietro. Sì, ecco, quello! Poi… un pacco di M&rdemens e …

 

No, non esiste, cambiamo fila!!!

Guarda quello è libero!

Ciao, cosa vi servo?

Si, volevamo un poc corn piccolo e una bottiglietta di acqua naturale.

Basta così?

Sì, grazie!

Sono 11 e 80!

Quantooo??

11 e 80!

Ma scusi l’acqua costa di più della coca?

Sì! Se aveste preso il menu con maxi pop corn e maxi coca avreste speso 11.

Ah, ok! Va beh, grazie, arrivederci!

 

In cammino verso la sala…

(Tempo trascorso dall’avvio del motore: 1 h e 15 min)

Guarda i biglietti, in che sala siamo?

Sala…zaq1xsw2

Questa è la zaq1xsw3

Ah, guarda che abbiamo sbagliato dovevamo andare dall’altra parte.

Dopo aver percorso 200 metri di corridoio…

Eccola è questa! (Sudate)

 

In sala…

Fila?

K

A, B, C, D, E, F, G, H, I, quand’è la K???

Mi sa che l’abbiam saltata! Torna su!

E non ci vedo un cacchio!

Ah eccola, vai infilati qui!

(Tempo trascorso dall’avvio del motore 1 h e 25 minuti)

Oh, finalmente!

Adesso inizia…

Dallo schermo…

Lasciati cullare dal dolce…

Prenditi una pausa con…

Telefonate illimitate? Scegli…

Imperdibile il nuovo…

Vuoi la convenienza, entra in…

Hai freddo? Compra un…

Hai caldo? Acquista un…

Non ci vedi più dalla fame? Fai una pausa con…

Senti la potenza del nuovo…

Non perderti la freschezza di…

Quando la diarrea ti sorprende…

 

Mado’ ma quando inizia sto film che mi sta venendo l’abbiocco!?!!

(dallo schermo) Tattararahhh tarararattararahhh…..

Ohh inizia, inizia!!!

(Dopo 90 minuti)

Titoli di coda.

Si accendono le luci.

Anzi: si accendono le luci.

Titoli di coda.

Oh ma cosa fai dormi?

Eh? Cosa? Io? Noh!

Ma se avevi gli occhi chiusi!

No… è che queste poltrone sono troppo comode!

Aspe’ che volevo vedere in che location è stata girata la scena dell’addio, che mi è piaciuta!

 

Entra la maschera.

Potreste abbandonare la sala per favore?

Scusi sto leggendo i titoli di coda un attimo.

Sì, ma sono già usciti tutti e io devo pulire.

In effetti a terra c’è un tappeto di poc corn che sembra di calpestare gli scarafaggi del passaggio segreto de “Indiana Jones e il tempio maledetto”.

Va beh, va! Andiamocene!

Si apre la porta con il maniglione antipanico.

Porca vacca! Che freddo!!! Ma piove ancora?

Ma sei sicura che era questa l’uscita?

Si, credo fosse l’unica…

Ma dove siamo?

Boh, sul retro. Mi sa che la nostra macchina è dalla parte opposta.

Dai allora visto che piove ancora, usiamo il tuo ombrellino nuovo!

Ah giusto! Eccolo! Dovrebbe aprirsi così! Aspe’ forse devo schiacciare un po’ di più…

Scusa ma non c’ha il pulsante?

Dovrebbe essere automatico…prova a tirare un po’, magari si è incastraaato!

Vai, schiaccia che tiro…

TRACK

Oopsss!

Cioè si è rotto?

Sì.

Ma vaff…

Dai va’! Corriamo!!

(Tempo totale dell’uscita 3 h e 15 min)

Soldi Spesi in totale: 36,30 Euro (più benzina)

 

PS: La prossima volta, se per godere di un film non volete percorrere tangenziali trafficate, passare decine di minuti a cercare un posteggio, essere attirati a comprare il superfluo percorrendo chilometri di vetrine, vendere un rene per comprare un biglietto, pagare oro del cibo spazzatura, essere rincoglioniti da mezz’ora di pubblicità, essere cacciati dalla sala in tutta fretta e venire catapultati dal tepore della sala al gelo dell’esterno (e viceversa d’estate) una volta esservi fatti spolpare cervello e portafoglio, scegliete un più rassicurante cinema di paese. Lì potrete andare a piedi e uscire di casa un quarto d’ora prima dell’inizio del film con in tasca una banconota da 10. Sceglierete il posto che vorrete, non verrete tartassati da compagnie assicurative, industrie di dolciumi, compagnie telefoniche o case automobilistiche. Magari la poltrona non sarà così avvolgente, ma di sicuro il film è meglio vederlo da svegli! Se poi a metà proiezione vi viene un languorino o dovrete fare un bisognino, c’è il magnifico intervallo e potrete andare alla ricerca dell’ultimo pacchettino di croccante senza respirare burro! E se il film vi è piaciuto potrete leggere i titoli di coda fino alla fine…
L’ampia scelta di film, il cinema nel centro commerciale, lo schermo spaziale e le poltrone da soggiorno… come rinunciare a questo spettacolo! E il cinema dietro casa chiude la serranda e con essa tutta la poesia.

Post a Comment